It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

Covid: Rete pazienti, 'priorità vaccino per malati tumore'

Ropi, 'unico scudo indispensabile per fermare i decessi'.

Risulta essenziale effettuare il vaccino anti-Covid ai malati di tumore. Lo sostiene la Rete oncologica pazienti Italia (Ropi) che evidenzia come, degli oltre 100mila morti per la pandemia, il 16% sia composto da persone affette da tumore. Se contraggono Covid-19, i pazienti oncologici sono più a rischio di sviluppare i sintomi della malattia, di essere ricoverati e soprattutto di avere complicanze anche molto gravi. In più - evidenzia la Ropi - devono sospendere seppure temporaneamente i trattamenti antitumorali in corso.

Le ultime raccomandazioni del ministero della Salute, aggiornate al 10 marzo, stanno tenendo conto di tutto ciò - ricorda la Rete pazienti in una nota - avendo inserito nel piano vaccinale, tra le categorie da vaccinare con priorità, anche quella dei malati oncologici. Ma ci sono ancora tante, troppe differenze tra Regione e Regione - rileva la Ropi - sia dal punto di vista della gestione dell'emergenza sia da quello della comunicazione ai pazienti su tempi e percorsi. Con il risultato che spesso questi ultimi si ritrovano spaesati.

"I pazienti oncologici stanno iniziando o hanno già iniziato a vaccinarsi, a seconda della loro collocazione geografica - afferma la presidente Ropi, Stefania Gori - Le nostre reti sul territorio serviranno a dare loro un aiuto in più, ricordando per esempio che, anche dopo essere stati vaccinati, sarà fondamentale continuare a seguire le regole di comportamento che hanno osservato finora: il distanziamento interpersonale, l'accurata igiene delle mani e via elencando".

"Ropi ha inoltre realizzato uno strumento - aggiunge Gori - che abbiamo chiamato 'Quaderno' e che servirà ai pazienti oncologici per conoscere e tenere a mente le istruzioni da seguire in tempo di pandemia. Con linguaggio chiaro vengono spiegate tutte le regole, anche quelle solo apparentemente più scontate, per minimizzare ogni rischio di contagio da Covid-19". Il prossimo passo è un monitoraggio ancora più attento su base regionale. "Chiederemo a tutte le altre reti oncologiche regionali Ropi quando è stata iniziata la vaccinazione e in che modo sono stati seguiti i criteri stabiliti dal ministero della Salute", conclude.

30/03/2021

Curated Tags