It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

Nel 2019 la spesa totale privata per i farmaci è aumentata di 463 milioni euro

Farmaci: il report, spesa privata più alta per cittadini del Sud e delle isole

In Italia la spesa 'di tasca propria' per farmaci più elevata vede al primo posto Sud e le Isole con 23,5 euro l'anno; segue il Centro con 20,4 euro e il Nord con 14,3 euro. E' quanto emerge dall’Osservatorio civico sul federalismo in sanità, giunto alla sua ottava edizione, presentato oggi da Cittadinanzattiva- Tribunale per i diritti del malato nel corso di un webmeeting.

Nel 2019 la spesa totale privata per i farmaci (8.842 milioni di euro a carico dei cittadini) è aumentata di 463 milioni euro. Dei 1.581 milioni di compartecipazione, solo il 29% è riferibile al ticket fisso mentre il 71% è imputabile al differenziale di prezzo tra farmaco originator (brand) ed equivalente. A livello regionale, i valori più bassi di compartecipazione nella Provincia Autonoma di Bolzano (12,2 euro) e di Trento (13), in Valle d'Aosta (13,2) e Toscana (13,7); il valore più alto in Calabria (25,5), Lazio (25,3), Campania (25,3) e Sicilia (24,8). E ancora, l'area geografica del Belpaese con i consumi più alti di equivalenti è rappresentata dal Nord e dal Centro d’Italia mentre Calabria, Basilicata, Campania, Sicilia, nonostante un lieve aumento nel consumo di questi farmaci, mostrano i valori più alti di spesa per gli ex-originatori.

Adnkronos Salute

Curated Tags