It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

La bronchite è un’infiammazione a carico della mucosa che riveste i bronchi. Può essere acuta o cronica, a seconda della durata dello stato infiammatorio. La bronchite acuta è in genere causata da infezioni di origine virale. La bronchite cronica, invece, nella maggior parte dei casi, è causata dai danni alle vie aeree dovuti all’abitudine al fumo o all’eposizione ad agenti tossici, inquindamento e sostanze in grado di scatenare allergie.

Quali sono i sintomi?

I sintomi variano a seconda del tipo di bronchite. Nel caso della forma acuta i principali segnali sono tipici di una malattia infettiva:

  • raffreddore;
  • brividi di freddo;
  • febbre;
  • spossatezza;
  • dolori alle ossa e al torace;
  • mal di gola;
  • cefalea;
  • tosse;
  • muco abbondante (con piccole perdite di sangue);
  • difficoltà di respiro e deglutizione;
  • disturbi del sonno;
  • faringite;
  • raucedine;
  • stato confusionale o respirazione accelerata nelle persone anziane.

Nella bronchite cronica, oltre ai sintomi finora esposti, compaiono le infezioni respiratorie, che aggravano il quadro e peggiorano i sintomi già presenti.

Quali sono le cause?

Nel caso di bronchite acuta, l’infezione è causata da virus comuni, come quelli del raffreddore o dell’influenza, e ha una breve durata. La bronchite cronica (cioè che dura nel tempo) è scatenata da fumo, inquinamento e inalazione di sostanze tossiche. Questa infiammazione è la condizione tipica della Broncopneumopatia cronico ostruttiva (Bpco) che, secondo l’Istat, in Italia colpisce il 5,6% degli adulti (pari a circa 3,5 milioni di persone) e provoca il 55% delle morti dovute a malattie respiratorie.

Come si diagnostica

Per accertare che si tratti di bronchite, oltre alla visita del medico specialista, occorrono esami di accertamento a livello respiratorio: radiografia del torace, Tac, spirometria ed esami del sangue.

Trattamenti

Per un’infezione virale, che in genere si risolve in pochi giorni, è sufficiente un periodo di riposo, bere molto, fare ricorso a farmaci antinfiammatori, antipiretici, mucolitici e, se necessario, ad una terapia con antibiotici. La bronchite cronica, invece, richiede trattamenti complessi e di lunga durata con farmaci corticosteroidi, ossigenoterapia, oltre alla riabilitazione polmonare.

Curated Tags