It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

Il glaucoma è una malattia dell’occhio che consiste in un danno cronico e progressivo del nervo ottico causato generalmente da un aumento della pressione intraoculare. È una patologia molto seria che può causare gravi disturbi alla vista e in alcuni casi può portare alla cecità. Si manifesta con la perdita della visione periferica fino ad arrivare a coinvolgere anche le porzioni centrali del campo visivo.

L’elevata pressione oculare non è l’unica causa di glaucoma. In casi più limitati, il danno al nervo ottico è imputabile a una riduzione dell'apporto di sangue al nervo stesso. Il glaucoma può anche essere congenito.

Come si diagnostica?

Per diagnosticare un glaucoma è necessario sottoporsi a vari esami, quali:

- tonometria, per misurare la pressione intraoculare;
- pachimetria, per misurare lo spessore della cornea;
- gonioscopia, per distinguere tra i vati tipi di glaucoma;
- studio del campo visivo, per valutare la sensibilità della retina;
- tomografia ottica a luce coerente (OCT) delle fibre nervose peripapillari o del segmento anteriore e della bozza filtrante, per verificare lo spessore delle fibre nervose
intorno al nervo ottico;
- perimetria computerizzata FDT (frequency doubling technology), per valutare eventuali alterazioni o deficit del campo visivo.

Come si previene?

Poiché l’aumento della pressione oculare alla base del glaucoma non provoca sintomi particolari, è bene sottoporsi a controlli preventivi della vista con cadenza regolare, in particolar modo dopo i 40 anni.

I soggetti più predisposti al glaucoma sono:

- soggetti che abbiano un malato di glaucoma in famiglia;
- soggetti con uno spessore corneale ridotto;
- soggetti con un disco ottico alterato nella sua anatomia;
- soggetti con difetti del campo visivo;
- soggeti con elevata miopia, diabetici o con ipertensione sistemica.

Come si cura?

Il glaucoma può essere trattato con terapia medica (colliri), con intervento chirurgico o con il laser. Tuttavia, è bene sapere che le aree visive perdute per il danneggiamento del nervo ottico non sono recuperabili in nessun modo. Le terapie sono quindi di tipo conservativo e mirano a evitare ulteriori danni alla vista.

Curated Tags