It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

Chi soffre di una neoplasia mieloproliferativa ha davanti a sé un lungo percorso: è una condizione cronica con cui è importante imparare a convivere al meglio. I sintomi, spesso discontinui, possono gettare pazienti e caregiver nello sconforto, contribuendo a una sensazione di incertezza che peggiora la qualità di vita. In ematologia, è importante tenere sotto controllo l’andamento delle patologie in maniera continua e MPN Tracker serve proprio a questo: a registrare e poi rendere disponibili i dati relativi ad alcuni sintomi importanti per comprendere come una neoplasia mieloproliferativa stia evolvendo.

L’andamento delle neoplasie mieloproliferative, infatti, è spesso altalenante e l’incertezza sull’evoluzione della malattia è uno dei fattori con cui i pazienti devono confrontarsi giorno dopo giorno. Aumenta così la sensazione di essere in balia degli eventi e di perdere il controllo sulla propria malattia. Al contrario, avere consapevolezza dei propri progressi, o eventualmente dei passi indietro, è estremamente importante per rendere il paziente “attivo” e protagonista della sua vita con la malattia. L’attivazione del paziente è un fattore determinante per la sua migliore gestione della malattia: coloro che sono più attivi stanno meglio, seguono con maggiore aderenza la terapia, dichiarano una migliore qualità di vita.

Come funziona il tracker

MPN Tracker è uno strumento facile e intuitivo. Una volta collegati, è necessario selezionare la malattia di cui si soffre – mielofibrosi, policitemia vera o trombocitemia essenziale – per venire indirizzati a un questionario di monitoraggio dei sintomi principali, come fatica, sudorazione notturna, prurito, dolore osseo e molti altri. Tutti andranno valutati con una scala da 0 a 10, ottenendo così un punteggio finale: la fotografia della situazione in un giorno specifico. Salvando i risultati sarà possibile confrontarli successivamente con quelli registrati in altre giornate e ottenere così una valutazione dell’andamento della malattia. Informazioni importanti per i pazienti, che così possono rendersi conto dell’evoluzione dei sintomi, e per i medici, che avranno anche questi dati a disposizione per analizzare la situazione di ogni specifico paziente.

Al servizio del dialogo fra medico e paziente

Uno dei bisogni principali dei pazienti cronici è quello di avere un dialogo migliore con il proprio medico di riferimento, nel caso delle neoplasie mieloproliferative con l’ematologo. Il tempo a disposizione è spesso troppo poco per poter parlare anche della qualità di vita, dei sintomi che a volte rendono la quotidianità difficile da affrontare. MPN Tracker è un aiuto concreto: i dati salvati e scaricati forniscono al medico informazioni puntuali e collocate nel tempo, che potranno essere valutate insieme agli altri parametri che descrivono l’andamento della malattia. Così il paziente o il caregiver saprà di aver comunicato al medico tutto ciò che gli è successo nel tempo intercorso fra una visita e l’altra. Infatti, solo insieme – pazienti attivi e medici - è possibile trovare la strada per gestire la malattia al meglio, con una buona qualità di vita..

Stai lasciando l'area PAG

Ora sarai reindirizzato su un contenuto dell'area pubblica