It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

"Aiutiamo chi aiuta": ecco lo slogan scelto per la campagna promozionale che la Regione Toscana dedica a un nuovo servizio di supporto telefonico rivolto ai caregiver familiari, cioè a tutte le persone che si prendono cura di un parente non autosufficiente o con disabilità. Chi aiuta un proprio caro può in molti casi avere a sua volta bisogno di un aiuto, soprattutto quando il carico assistenziale diventa troppo gravoso. Il servizio di ascolto attivato dalla Regione con il numero 055- 4385270 consente di ottenere l’immediato supporto di uno psicologo specializzato.

“La campagna 'Aiutiamo chi aiuta' – sottolinea l’assessora regionale alle politiche sociali Serena Spinelli – vuol principalmente far conoscere l’esistenza di questo servizio nato da poco tempo, che potrebbe risultare molto prezioso per tante persone. Sappiamo bene, infatti, quanto, in queste situazioni di assistenza a un familiare, sia pesante il carico di cura e perciò prezioso sapere di poter avere a disposizione un esperto che possa aiutare, sostenere, indirizzare”.

Il servizio offre ascolto e supporto psicologico, ma anche informazione e orientamento riguardo ai servizi proposti dal servizio sanitario regionale e dalle associazioni del territorio, che possono aiutare il caregiver a gestire e affrontare le difficoltà legate all’assistenza del proprio familiare. Il centro dispone di psicologi-psicoterapeuti professionisti, formati proprio per rispondere in maniera chiara e competente ai bisogni del caregiver e per aiutarlo a superare le difficoltà legate al delicato ruolo di cura.

È possibile usufruire del servizio chiamando il numero 055- 4385270, attivo dalle 9.00 alle 15.00 dal lunedì al venerdì, oppure inviando una e-mail all’indirizzo: [email protected]

07/12/2021

Curated Tags

Stai lasciando l'area PAG

Ora sarai reindirizzato su un contenuto dell'area pubblica