It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

L’iniziativa promossa da Novartis a sostegno delle associazioni di pazienti sbarca sul web.  Obiettivo: veicolare informazioni medico scientifiche autorevoli e ‘certificate’     

Alleati per la Salute, l’iniziativa promossa dal 2010 da Novartis a sostegno delle associazioni di pazienti, è online con un nuovo portale di informazione dedicato allo “stare bene secondo la scienza” che ogni giorno sarà al fianco dei lettori che vorranno fare chiarezza e trovare risposte corrette ai grandi temi della salute, della medicina e della ricerca sempre più centrali in questa epoca storica.  Fra tutte le numerose notizie che circolano, in particolare in piena emergenza epidemiologica da Covid-19,  quelle in medicina sono le più pericolose e il metodo scientifico è distinguere un’affermazione vera da una falsa, un’informazione esauriente da una imprecisa o incompleta, una dichiarazione istituzionale da una diceria,  perché il rischio di indebolire, sino ad oscurare, la già difficile comunicazione istituzionale è concreto così come quello di causare  allarmi immotivati nella popolazione. Non a caso l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha lanciato l’allarme infodemia, per indicare quell'«abbondanza di informazioni, alcune accurate e altre no, che rendono difficile per le persone trovare fonti affidabili quando ne hanno bisogno». 

Da qui l’obiettivo di Alleati per la Salute che, se prima si sviluppava attraverso workshop annuali (l’edizione 2019 ha coinvolto oltre 40 associazioni), ora si trasforma in un magazine online con il compito di veicolare informazioni medico scientifiche autorevoli e 'certificate', sfruttando le infinite potenzialità delle tecnologie digitali, la multidisciplinarietà e la competenza dei clinici coinvolti.

Ecco i criteri che ispirano la scelta e la stesura dei contenuti di Alleati per la Salute: selezione delle fonti (studi e ricerche pubblicati dalle riviste mediche più prestigiose al mondo); confronto e verifiche con esperti di diverse discipline (il top della medicina, non solo in Italia) e articoli redatti da giornalisti medico-scientifici. Lo stile sarà rigoroso ma allo stesso tempo chiaro, affidabile ma soprattutto comprensibile per i “non addetti ai lavori”.  

A questa ambizione contribuirà la grafica: ordinata, semplice e per questo accessibile a tutti. Non mancheranno le pagine di approfondimenti con news, video, racconti e interviste a medici e pazienti. Numerose le sezioni: dalla cardiologia alla dermatologia, dalla reumatologia alle malattie infettive, dall’oncologia alle patologie rare. E ancora: eventi, campagne informative. Una vera e propria guida con informazioni di servizio su salute e benessere, supportata da foto e con un linguaggio chiaro che rendono facilmente fruibili anche le tematiche più complesse. Tra i tanti contenuti, ad esempio, una sezione multimediale con video e contributi audio e i canali social.   

Le principali finalità di Alleati per la Salute: migliorare i percorsi diagnostici e terapeutici, fornire una corretta identificazione delle patologie e un rapido accesso alle cure, rispondere alle domande e ai dubbi che noi tutti ci poniamo di fronte alle malattie, ai primi campanelli di allarme e ai rischi, agli esami a cui sottoporsi.  Intenti volti a rendere il cittadino/paziente protagonista attivo del dibattito mediatico e del percorso di cura proprio e dei familiari.

Un’area sarà dedicata interamente all’attività delle associazioni dei pazienti sempre più impegnate a vincere la sfida insidiosa delle fake news, dicerie, ipotesi e teoremi sulla salute diffuse proprio dalla rete. Anche questo è un modo per “prendersi cura” di sé e dei propri cari.  In fondo, stare bene significa vivere bene e far vivere meglio le persone. Basta un click.