It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

La pandemia secondo l'Unicef è la peggiore crisi degli ultimi 75 anni. L'allarme è presente in un rapporto dell'Agenzia Onu in cui si afferma che il Covid-19 sta mettendo in pericolo decenni di progressi in diversi ambiti per l'infanzia, dalla povertà all'accesso all'istruzione, dalla nutrizione alla salute mentale.

"Mentre cresce il numero di bambini che hanno fame, che non vanno a scuola, che subiscono abusi, che vivono in povertà o sono costretti a matrimoni, diminuisce il numero di bambini con accesso alle cure, ai vaccini, a cibo a sufficienza e servizi essenziali", ha denunciato il direttore esecutivo Henrietta Fore. Secondo il rapporto si stima che 100 milioni di bambini in più vivano in condizioni di povertàmultidimensionale a causa della pandemia, un aumento del 10% dal 2019. Nel 2020, stando al documento, più di 23 milioni di bambini non sono stati sottoposti a vaccinazioni essenziali, circa 4 milioni in più dal 2019, il dato più alto da 11 anni.

"Siamo a un bivio - ha messo in guardia Fore - Mentre lavoriamo con i governi, i donatori e altre organizzazioni per iniziare a tracciare il nostro percorso collettivo per i prossimi 75 anni, dobbiamo tenere i bambini al primo posto per investimenti e all'ultimo per i tagli".

09/12/2021

Curated Tags