It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

La visita ematologica è un’indagine specialistica che mira a diagnosticare, monitorare e curare le principali malattie del sangue. Essa viene prescritta dal medico di base quando dalle analisi del sangue effettuate emergono valori alterati che possono far sospettare un problema ematologico.

Le principali patologie del sangue sono:

  • anemie;
  • emofilie;
  • malattie immunoematologiche;
  • linfomi;
  • leucemie;
  • mieloma;
  • sindromi mieloproliferative.

In cosa consiste la visita?

La prima parte della visita consiste nella raccolta da parte dello specialista di quante più informazioni possibili sulla storia clinica e familiare del paziente (anamnesi) e sulle sue abitudini di vita. Successivamente l’ematologo procede con un esame obiettivo durante il quale palpa l’addome, ausculta cuore e polmoni, e verifica l’eventuale ingrossamento dei linfonodi. La visita dura circa mezz’ora. Se lo ritiene opportuno per definire meglio il quadro diagnostico, il medico prescrive ulteriori accertamenti di laboratorio e/o strumentali da effettuare.

Come ci si prepara?

Per una visita ematologica non serve una preparazione specifica. È importante però portare con sé tutte le analisi prescritte dal medico di base ed effettuate di recente in merito al problema in questione.

Curated Tags