It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

La dermatite seborroica è una forma di dermatite (infiammazione della pelle) che colpisce in particolar modo il viso e il cuoio capelluto, e che si accompagna a una intensa desquamazione, ossia alla formazione di squame nell’epidermide che si staccano e cadono. Una delle manifestazioni più comuni della patologia è la forfora.

Altre aree che possono essere colpite da questo tipo di dermatite sono l’area genitale, quella in mezzo alle scapole e lo sterno, in quanto ricche di ghiandole sebacee. Il sintomo può essere accompagnato da irritazione della pelle, prurito e secchezza.

Quali sono le cause?

La dermatite seborroica colpisce in particolar modo nei primi mesi di vita, gli adolescenti e gli adulti sopra i 30 anni, soprattutto gli uomini.

I fattori che facilitano l’insorgere del disturbo sono:

- squilibri ormonali;
- assunzione di alcuni farmaci, come i corticosteroidi;
- stress psicofisico;
- predisposizione genetica;
- clima freddo;
- malattie come l’Aids e il morbo di Parkinson.

Come si cura?

La dermatite seborroica viene comunemente trattata con prodotti riducenti, a base di zolfo colloidale e acido salicilico, per lenire l’infiammazione e ridurre la desquamazione.

Si raccomanda di non grattare o staccare le squame, per evitare di reiterare l’infiammazione. Evitare inoltre di lavarsi troppo spesso e di utilizzare saponi troppo aggressivi, per non corrodere la pelle.

Curated Tags