It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

L’ernia è la fuoriuscita congenita o acquisita di un organo o di una sua parte, dalla propria cavità naturale o dal suo contesto anatomico, muscolo o tessuto. Nella gran parte dei casi le ernie interessano la cavità addominale (tra petto e anche), per questo sono dette addominali. Le ernie addominali, molto comuni nella popolazione maschile, si dividono in: ernie inguinali ed ernie femorali.

Le ernie inguinali fanno la loro comparsa nella zona inguinale o nello scroto. Hanno un’incidenza maggiore nella popolazione maschile. Tale disturbo può insorgere anche nei bambini. Le ernie femorali, invece, si sviluppano nella zona del pube, soprattutto nelle donne anziane. Ci sono anche l’ernia iatale (dallo stomaco spinge nella zona del torace) e l’ernia ombelicale (il tessuto adiposo o una parte dell’intestino spinge attraverso l’addome nella zona ombelicale).

Quali sono i sintomi?

I principali sintomi associabili all’ernia, che può comparire solo se si è esercitato uno sforzo fisico, come il sollevamento di pesi, sono:

  • gonfiore nel punto dell’ernia;
  • dolore continuo;
  • sensazione di pienezza;
  • ostruzione intestinale;
  • nausea;
  • vomito.

In caso di ernia iatale al posto di rigonfiamenti visibili, si hanno bruciore di stomaco, indigestione, difficoltà a deglutire, rigurgito frequente e dolore al petto.

Quali sono le cause?

Le cause dipendono dal tipo di ernia. Nel caso delle ernie inguinale e femorale l’origine è dovuta da una debolezza muscolare, presente fin dalla nascita o conseguente all’invecchiamento, sforzo fisico, obesità, gravidanza, tosse cronica o sforzo nella defecazione a causa di stipsi. Obesità, gravidanze multiple e interventi chirurgici sono alla base dell’ernia ombelicale negli adulti. Questa forma di ernia nei bambini, invece, è dovuta a un’incompleta chiusura dei muscoli addominali nei neonati.

Non ancora note le cause dell’ernia iatale, tuttavia sembra che a contribuire all’insorgere di tale condizione ci sia l’indebolimento del diaframma dovuto all’età. Prevenire la formazione di ernie si può. Basta adottare uno stile di vita sano: tenere sotto controllo il proprio peso, seguire una dieta sana ed equilibrata ricca di frutta e verdura fresca e cereali integrali, evitare posture scorrette quando si devono compiere sforzi fisici, non fumare.

Come si diagnostica

In caso di comparsa dei tipici sintomi dell’ernia, per la diagnosi è necessario sottoporsi a visita medica ed eseguire un’ecografia e, se richiesto dallo specialista, anche una TAC.

Curated Tags