It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

Si parla di ipotensione quando la pressione del sangue è talmente bassa, ben al di sotto dei valori normali, da provocare capogiri e svenimenti. Tale condizione è meno grave della pressione arteriosa alta (ipertensione): nelle persone sane viene trattata con successo in modo da evitare che cuore, cervello e altri organi e tessuti non ricevano ossigeno e nutrienti a sufficienza.

La pressione arteriosa si misura attraverso due valori: la massima (sistolica), che corrisponde a valori pressori a riposo uguali o inferiori a 120 millimetri di mercurio (mmHg), e la minima (diastolica), pari a valori uguali o inferiori a 80 millimetri di mercurio (mmHg).

Quando la pressione massima a riposo è inferiore a 90 millimetri di mercurio (mmHg) e/o la minima è inferiore a 60 mmHg siamo di fronte a un quadro clinico di ipotensione.

Quali sono i sintomi?

I principali sintomi di questa condizione sono:

  • vertigini;
  • svenimento (sincope);
  • stanchezza;
  • difficoltà di concentrazione;
  • nausea;
  • vomito;
  • visione offuscata;
  • stato confusionale;
  • palpitazioni;
  • sonnolenza.

Quali sono le cause?

Le cause di ipotensione possono essere molteplici e comprendono: disidratazione, emorragia improvvisa, scompenso cardiaco, shock anafilattico, aritmie, tachicardia, malattie endocrine, cardiopatie, valvulopatie, neuropatie e diabete. Anche alcuni farmaci possono ridurre notevolmente la pressione, in particolare i medicinali contro l'ansia e la depressione, i diuretici, gli antipertensivi e gli antidolorifici.

Inoltre, quando una persona si sposta velocemente dalla posizione seduta alla posizione eretta, la pressione arteriosa nei vasi sanguigni del cervello diminuisce, comportando una sensazione temporanea di capogiro o svenimento. In tal caso si verifica l’ipotensione ortostatica.

Come si diagnostica

In caso di sintomi oltre alla visita vanno eseguiti: misurazione della pressione arteriosa, esami del sangue, esami delle urine, esami endocrini, elettrocardiogramma, ecocardiogramma, radiografia del torace e test da sforzo.

Curated Tags