It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

La miopia è un difetto della vista molto diffuso che si manifesta con la difficoltà di vedere bene da lontano. L’occhio miope ha un bulbo più allungato del normale e presenta un’anomalia refrattiva che non consente di mettere a fuoco un oggetto distante in modo corretto: invece di focalizzarsi sulla retina, i raggi luminosi provenienti dall’oggetto cadono davanti ad essa e poi divergono, producendo un’immagine sfocata.

La gravità della miopia si misura in diottrie: fino a -3.00 diottrie il difetto è considerato lieve; da -3.00 a -6.00 è medio; oltre -6.00 è elevato. Le lenti correttive vanno a compensare le diottrie mancanti. La capacità visiva di un occhio sano è di 10/10.

Cause e sintomi della miopia

Le cause principali della miopia sono tre:

- bulbo oculare allungato;
- cornea o cristallino più curvi del normale;
- eccessivo potere refrattivo del cristallino.

L’origine del difetto può essere genetica, ma anche legata allo stile di vita: stare molto tempo al chiuso e leggere alla luce artificiale, specialmente durante l’infanzia, può favorire l’insorgere della miopia. Al contrario, è importante far riposare l’occhio e tenerlo allenato a guardare da lontano.

Oltre alla visione sfocata degli oggetti lontani, i sintomi della miopia includono la necessità di strizzare gli occhi per mettere a fuoco e il mal di testa da affaticamento degli occhi.

Come si corregge la miopia?

La miopia si corregge essenzialmente con l’utilizzo di lenti (occhiali o lenti a contatto). Si può anche intervenire chirurgicamente. Efficace soprattutto nei casi di difetti lievi o medi, la correzione con il laser mira a modificare la curvatura della superficie oculare e quindi il potere refrattivo della cornea, consentendo all’immagine di focalizzarsi correttamente sulla retina. In presenza di una miopia più elevata, è possibile impiantare una lente artificiale direttamente dentro l’occhio, davanti all’iride, davanti al cristallino o sostituendo il cristallino stesso.

Curated Tags