It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

Mappatura dei nei

La mappatura dei nei, eseguita dal dermatologo, è un esame semplice e indolore con cui è possibile individuare, in base alle loro caratteristiche, i nei potenzialmente pericolosi. Questi verranno quindi asportati chirurgicamente e valutati dal punto di vista cellulare per capire se si tratta o meno di un melanoma. La prognosi è infatti più favorevole quanto più precoce è la diagnosi e il tumore meno diffuso.

Come si fa la mappatura dei nei? Differenza tra quella manuale e digitale

Con mappatura dei nei si intende l’esame da parte del dermatologo dei nei presenti sulla pelle, comprese le parti più nascoste, come i genitali o il cuoio capelluto. Quando l’esame è solo manuale, il medico osserva i nevi con una lente che ingrandisce la lesione e gli permette di vederne meglio le caratteristiche annotando quelli sospetti.

Nel caso invece della mappatura digitale, il dermatologo acquisisce digitalmente sia le immagini macroscopiche sia quelle dermoscopiche dei nei (videodermatoscopia). Queste si ottengono grazie alla tecnica dell’epiluminescenza: una apposita telecamera dotata di lente che si appoggia su ogni neo per cogliere immagini non visibili a occhio nudo. Le fotografie dermoscopiche dei nevi vengono numerate e quindi archiviate per poterle confrontare con quelle dei mesi o anni successivi in modo da poter notare segni di modificazioni, anche non visibili a occhio nudo.

In alcuni casi particolari, per esempio nei bambini o quando il neo è sul volto, in caso di sospetto si può usare anche la microscopia confocale, una tecnologia che permette di vedere gli strati profondi della pelle. Si esegue così una specie di biopsia virtuale che permette di passare alla rimozione del neo solo in caso si tratti di un melanoma.

Dove si esegue la mappatura e quanto spesso?

La mappatura dei nei va eseguita in centri specializzati sul melanoma: è qui che i pazienti possono contare su medici che hanno un’esperienza specifica sul melanoma e su macchine tecnologicamente avanzate. La frequenza dell’esame dipende dai fattori di rischio di ogni singola persona – fototipo, scottature in età infantile, storia familiare su tutti - e viene stabilito dal medico.

A che età è bene iniziare a fare la mappatura dei nei?

Non esiste un'età precisa in cui si debba iniziare il controllo dei nei perché questo dipende da caso a caso. Tutti i bambini dovrebbero comunque essere valutati per la presenza di nevi congeniti al momento della nascita e, per i nei acquisiti, poco prima della pubertà per l'eventuale asportazione di nei a rischio. La comparsa di nuovi nei, a differenza dell'adulto, è assolutamente normale nel bambino.

Come ci si prepara alla mappatura dei nei?

Non è necessaria alcuna preparazioneL’esame è indolore e per eseguirlo è sufficiente togliersi i vestiti e sdraiarsi sul lettino. È importante non trascurare alcuna zona del corpo, compresi i genitali e il cuoio capelluto.

Quanto costa eseguire la mappatura dei nei?

Il costo dell’esame dipende dalla struttura a cui ci rivolge, e può variare fra i 50 e 100 euro. Tuttavia, nel mese di maggio – il mese dedicato alla prevenzione del melanoma – è possibile aderire alle iniziative di screening gratuito organizzate da diverse associazioni sul territorio nazionaleNel 2022 Oltre la pelle organizza degli incontri di informazione durante i quali è possibile prenotarsi per una visita gratuita.

Le donne in gravidanza possono eseguire la mappatura dei nei?

Sì, non esistono controindicazioni. Anzi, dal momento che il rischio di sviluppare un melanoma aggressivo è maggiore durante la gravidanza[1], è bene che le donne incinte a rischio o che non si controllano frequentemente programmino una mappatura dei nei durante la gestazione.

  1. https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/oncologia/melanoma-rischi-piu-alti-se-ci-si-ammala-gravidanza

Un'iniziativa promossa da:

Novartis

Con il patrocinio di:

Con il patrocinio di

  

Con il patrocinio di

Stai lasciando l'area PAG

Ora sarai reindirizzato su un contenuto dell'area pubblica