It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

A proposito dell’incremento dei contagi "in Italia serve attenzione" ma "abbiamo un vantaggio di un mese e mezzo rispetto al Regno Unito e possiamo osservare cosa accade. Lì hanno declassato la pandemia a influenza e dal 19 luglio riaprono, si accetta di avere un morto ogni 1000 infettati, per l'influenza non si è mai chiuso un Paese. A metà agosto avremo in Italia il livello di contagi che oggi ci sono nel Regno Unito. Vediamo cosa succede da loro dal punto di vista del carico ospedaliero e dei decessi". Queste le parole di Sergio Abrignani, immunologo dell'università Statale di Milano e membro del Comitato tecnico scientifico per l'emergenza Covid, ospite 'Agorà' su Rai Tre.

13/07/2021

Curated Tags